Esperienza extracorporea da incubo

esperienza extracorporea viaggio astrale viaggioastrale.it

Il sogno si trasforma in incubo

Bioglio: stanotte ho avuto un tipico incubo pauroso del tipo esp. “Sognavo” di essere nel letto che dormivo e ad un tratto qualcuno mi ha toccato la bocca ripetutamente, come con un dito. Automaticamente mi sono spaventato e svegliato, mi sono guardato attorno e mi sono rimesso a dormire. Dopo poco la cosa è ricominciata e oltre la sensazione alle labbra ho iniziato a sentire calpestare le lenzuola e strattonare le coperte. Mi è salita una certa e inevitabile paura e mi sono messo ad urlare forte, ma come si sa, dai sogni le nostre urla si esprimono attraverso il corpo fisico sotto forma di mugolii.

L’incubo si trasforma in consapevolezza, la consapevolezza si trasforma in esperienza extracorporea

Nessuno mi ha svegliato e neanche io da solo ci sono riuscito….anche perché iniziava a salirni una certa sensazione di consapevolezza e un minimo di razionalità. Mi sono allora calmato ed ho capito che il mio corpo fisico stava dormendo mentre io stavo percependo la stanza attraverso il corpo astrale. In pratica l’esperienza extracorporea (definizione) era già in stato avanzato.

Deduzioni e ipotesi durante lo svolgimento dei fatti

(l’astrale comunica a terra attraverso il cervello)

In pratica i tocchi, i camminamenti e le strattonate erano fenomeni che stavano avvenendo nel piano astrale ed essendo il corpo astrale in ovvio legame col corpo fisico, l’accaduto veniva trasmesso al cervello fisico che ne elaborava, con i suoi filtri, una sorta di sogno. Tutte e due erano realtà ma quella vissuta nel corpo fisico era solo un riflesso di quella astrale vissuta nell’esperienza extracorporea.!!!!

Osservare i fatti in diretta

Mi sono quindi calmato un po’ e sono rimasto ad osservare mentre i fenomeni scemavano.

Ancora ipotesi definitiva e considerazioni

Riassumendo, sono rimasto colpito dalla relazione che c’è tra sogno ed eventi del piano astrale. Ho riflettuto sul fatto che in astrale bypassiamo il cervello fisico e di conseguenza ragioniamo o reagiamo sicuramente in modo differente da come faremmo nel corpo fisico. Nello stesso tempo il flusso dei pensieri continua verso il cervello fisico nonostante noi siamo momentaneamente consapevoli nel corpo astrale. Un legame o flusso che altalena tra fisico e astrale assumendo connotati differenti per esprimere una stessa esperienza. Attendo sviluppi.

Rispondi