Vibrazioni che passione….

Era molto che non postavo un nuovo thread nelle sezioni base del forum ma al solito quanto più mi allontano dal VA tanto più ne ricevo attrazione…..riporto sul blog quello che ho scritto sul forum.

Volevo descrive semplicemente, forse l’ho gia descritta altre volte, la potenza delle vibrazioni. Ci sono vibrazioni e vibrazioni, vibrazioni più intense, meno intense, vibrazioni vaghe, vibrazioni localizzate in determinate zone del corpo, altre localizzate in tutto il corpo, vibrazioni rapidissime, lente e così via….ne ho e ne abbiamo provate di tutti i tipi a più non posso.

Quelle di questi giorni hanno un potenziale impressionante, nonostante abbia provato vibrazioni potentissime tanto da rimanerne impaurito o perplesso questa volta esse hanno superato il limite cui ero arrivato.

Che reazione ho in genere di fronte a tali situazioni nuove?
Uguali a quelle vecchie: PAURA! Si la paura porta al fallimento del 95% di tutte le occasioni che mi si presentano.
PAura di che?
Paura di qualsiasi assurdita che mi passa per la mente in quel momento, tipo: paura di esplodere, paura di mal di cuore, paura del buio, paura di pensieri astratti e di nulla…

Comunque sia stanotte di fornte ad un nuovo record vibrazionale ho deciso di andare avanti del tipo “o la va o la spacca” in poche parole mi son fatto coraggio, non che tutte le volte subentra la paura e rifiuto l’uscita dal corpo, ma fuori allenamento e di fornte ad una vibrazione da terremoto inclassificabile, be qualche timoretto si presenta…..

Un attimo dopo: la gioia, il volo, la calma, il quieto galleggiare attraverso tutto quello che c’è…un po’ buietto in questa eperienza, ma decisamente un’ottima sensazione/emozione.

Ma a parte l’uscita dal corpo questo post per me vuole sottolineare lo stato vibrazionale fuori da ogni mia classificazione precedente.
Le vibrazioni in questione avevano base nella testa ma in maniera più pacata comprendevano anche l’intero corpo. Mi rendo conto che durante il sonno avvengono tante cose cui normalmente non poniamo attenzione o al mattino ce ne siamo gia dimenticati, questo è un dato di fatto nella ricerca che porto avanti da anni che vela in quelche modo la nostra consapevolezza verso il viaggio astrale, è una guerra con noi stessi, con la nostra consapevolezza e la nostra attenzione interiore…

4 Commenti

  1. Anonimo

    la notte tra il 28 feb e il 1 mar (luna piena)verso le 5 del mattino in una fase che nn saprei dire se di veglia o di sogno ho iniziato a ìvibrare sempre più forte.Dopo un primo momento di timore mi sono fatto forza e ho pensato che volevo continuare ma mi sollevavo per i piedi che osservavo e poi nulla più.Che significa?Erano giorni che provavo ma ormai ci avevo rinunciato.Anni fa provavo spesso delle paralisi con visioni e rumori che mi facevano urlare per uscirne anche nn sapevo dei viaggi astrali.tutto ciò ha un significato visto che a me nn basta viaggiare ma voglio andare oltre verso una conoscenza e una forza assolute?

Rispondi